Ruderi del Convento e della Chiesa Immacolata e antico centro abitato

I ruderi del Convento e della Chiesa di San Francesco si trovano in un altopiano nella parte bassa di Gioiosa Guardia. L'edificio, sorto alla fine del XV secolo, in una prima fase fu adibito ad "ospizio" amministrato da quattro frati, due sacerdoti e due terziari. In seguito, venne riconvertito a Convento ad opera di Don Cono Pisano il quale, nel suo testamento del 4 ottobre del 1693, ne dispose la fondazione. Il Convento divenne sede dei Frati Minori Francescani solo il 29 luglio del 1726 con la consacrazione celebrata dall'allora Vescovo di Patti, Don Pietro Galletti. L’area del Convento, del quale rimangono solamente i muri perimetrali e che ospita anche degli scavi archeologici, è stata recentemente resa fruibile sistemando i sentieri sterrati che la raggiungono e installando dei pannelli informativi. Da qui l’incantevole visuale abbraccia il vasto panorama del golfo di Patti.

Condividi