Teatro Alfieri

Il teatro comunale Vittorio Alfieri rappresenta una delle testimonianze più significative della cittadina di Naso, non tanto per il pregio delle sue linee architettoniche neoclassiche ma soprattutto per il valore culturale dell'attività artistica che lo ha fortemente caratterizzato per quasi un secolo. Sorge all'ingresso principale della città in una parte dell'urbano di notevole rilevanza storica, in parziale sovrapposizione all'antico castello. L’interno fa riferimento ad un allestimento all'italiana a pianta elI ittica, troncata perpendicolarmente all'asse maggiore, articolato in altezza da «quattro ordini di palchi». nel 1920 il commissario concede l'autorizzazione a trasformare l'edificio in una sala cinematografica. Vennero fatti numerosi lavori di ristrutturazione e trasformazione che, a partire dal 1947, portano alla perdita dell'impianto originario che condusse il teatro ad assumere un ruolo marginale nella vita culturale di Naso fino al suo totale abbandono.

Condividi