Torre delle Ciavole

Torre di guardia del 1500 affacciata sul mar Tirreno. Fungeva da vedetta per avvistare eventuali attacchi dei pirati. Il nome "Ciavole" (o "ciaule") deriva dal fatto che cornacchie e ghiandaie erano solite nidificarvi.

Risalente all’epoca spagnola, laTorre delle Ciavole (anche dettaTorre delle Ciaule), nel piccolo comune di Piraino, ricade nel circuito di torri d’avvistamento del Camilliani della fine del XVI secolo. Sorge su un piccolo promontorio roccioso che e si prolunga dalla riva al mare per circa trenta metri. Di pianta quadrata, è sviluppata su due piani ove risiedevano i soldati. Particolare è la terrazza a picco sul mare. Il nome "Ciaole" deriva dal fatto che vari uccelli, in particolare cornacchie e ghiandaie, erano solite nidificare nei suoi paraggi. La posizione della Torre, inserita letteralmente nel contesto marittimo, permetteva di tenere sotto controllo l'intero tratto di mare antistante, avvistare con largo anticipo l’eventuale avvicinamento dei pirati e segnalarne, tramite segnali visivi e sonori, la presenza al sovrastante borgo. All'interno si trova ancora la campana che serviva a lanciare l’allarme. Oggi la Torre, purtroppo, non è visitabile.

Share