Area archeologica e Teatro greco di Tindari

Colonia fondata da Dionisio I, tiranno di Siracusa nel 396 a. C. circa. Il nucleo abitativo occupava la parte pianeggiante del rilievo sulla direttrice est - ovest esposta a settentrione, lievemente degradante verso Patti. Risalgono al 334 a.C. il primo nucleo di case greche d'età timoleontea sulle quali si sono sviluppate le grandi domus d'epoca romana in prossimità della Basilica. Dotata di una imponente cinta muraria costruita al tempo di Dionisio, primitive fortificazioni rafforzate in seguito da una doppia cinta in pietra squadrata. Tali mura si incontrano lungo la salita meridionale che conduce alla sommità di capo Tindari, lungo il percorso si stagliano gli imponenti baluardi. Dopo le tre guerre puniche, Con Gaio Giulio Cesare Ottaviano Augusto diviene Civitas decumana soggetta al pagamento annuale delle decime sui prodotti agricoli. Furono edificati templi, per il culto di divinità pagane, basiliche, terme e teatro, che oggi ospita numerose manifestazioni artistiche.

Share