Chiesa di Santa Maria degli agonizzanti

La chiesa di Santa Maria degli agonizzati è l'unico esempio di edificio aperto al culto di architettura barocca che è possibile trovare a Patti. Costruita nel 1621, questa chiesa è chiamata "degli agonizzanti", perchè la Congregazione che la gestiva, come opera di carità si impegnava a pregare per i malati affidando le loro anime a Dio espondendo il Santissimo Sacramento per tre ore e, una volta deceduti, a celebrare 6 messe di requie nei loro confronti. Alla fine del 1950 la chiesa venne chiusa al culto per le cattive condizioni in cui versava l'edificio, ulteriormente danneggiato dai nubrifagi del 1972-73. Dopo vent'anni, dal 1997 al 2002, venne riaperta al culto e fu utilizzata per svolgere le celebrazioni in sostituzione alla chiesa parrocchiale chiusa per lavori.

Share