Sentiero naturalistico Capo Calavà

Lungo la SS 113, nei pressi di Villa Giulia, il percorso naturalistico si snoda sul pendio della rocca di Calavà, ripercorrendo quella che in epoca romana era la via Consolare Pompea che, sotto il dominio Aragonese, trasformò il nome in Trazzera Regia, che collegava Capo Calavà con Randazzo e tra Gioiosa Marea e Patti. Alla fine del percorso si raggiunge la vetta della Rocca di Calavà, un massiccio granito-pegmatitico dove si trova un’antica torretta. Lungo il sentiero è possibile ammirare la tipica macchia mediterranea, rappresentata da ginestra, erica, felce, asparagi selvatici, origano e molte altre specie tipiche dei Nebrodi.

Share